Legione del Matese
Beniamino_Caso.jpg

a cura di Armando Pepe

Questa sezione, dedicata alla legione del Matese e alla memorialistica garibaldina in Terra di Lavoro, serve come approfondimento della storia risorgimentale, segmento fondamentale per la comprensione dell'unificazione italiana. Sia pure frammentarie, le testimonianze qui riportate, che vanno dal 1860 al 1861, perseguono l'obiettivo d'offrire gli strumenti per una disamina del complesso quadro del Risorgimento italiano.

Page created by Armando Pepe | Storiadellacampania.it © 2020

Hinc felix illa Campania est, ab hoc sinu incipiunt vitiferi colles et temulentia nobilis suco per omnis terras incluto, atque (ut vetere dixere) summum Liberi Patris cum Cerere certamen. Hinc Setini et Caecubi protenduntur agri. His iunguntur Falerni, Caleni. Dein consurgunt Massici, Gaurani, Surrentinique montes. Ibi Leburini campi sternuntur et in delicias alicae politur messis. Haec litora fontibus calidis rigantur, praeterque cetera in toto mari conchylio et pisce nobili adnotantur. Nusquam generosior oleae liquor est, hoc quoque certamen humanae voluptatis. Tenuere Osci, Graeci, Umbri, Tusci, Campani.
[Plinius Sen., "Nat. Hist." III, 60]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

Storia della Campania. Risorse in rete per la storia del territorio e del patrimonio culturale
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241686 | DOI 10.5281/zenodo.3408416

COME CITARE | CODICE ETICO | NORME REDAZIONALI | CREDITI E CONTATTI

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License