"Storia della Campania": il portale per la storia del territorio
Reggia%20Caserta_Bagno%20di%20Venere.jpg

COME CITARE | CODICE ETICO | NORME REDAZIONALI | CREDITI E CONTATTI

"Storia della Campania" vuol essere un punto di incontro e di riflessione interdisciplinare per tutti gli studiosi, i cultori e gli appassionati della storia di questa regione tanto ricca di contraddizioni così come di testimonianze storiche, artistiche e culturali, interessati anche ad approfondire il ruolo da essa giocato nel contesto globale, europeo e mediterraneo. L'interesse del progetto, che si inserisce dichiaratamente in una prospettiva di Digital & Public Humanities, attraversa il corso dei secoli, dall'antichità fino all'età contemporanea, senza particolari discriminanti cronologiche e/o tematiche. L'auspicio è poter dar luogo ad un autentico, grande cantiere multidisciplinare e interdisciplinare che, nel rispetto delle specificità dei singoli settori di studio e degli interessi di ricerca e dell'autonomia dei singoli studiosi e ricercatori che vorranno contribuirvi, favorisca lo scambio di competenze ed idee nell'interesse comune. Strutturato in più sezioni e suscettibile di evolversi nel corso del tempo, il progetto, avviato da Daniele Santarelli e Armando Pepe nel settembre 2019, trae linfa dall'esperienza, ancora in pieno sviluppo, del sito Ereticopedia, che ha permesso la costruzione collaborativa di un ricchissimo dizionario storico on line di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo – proprio questo aspetto collaborativo, facilitato dal lavoro in rete, si vuole anche qui valorizzare al massimo al fine della riuscita dell'iniziativa – e prende spunto altresì dall'esperienza di precedenti specifici portali di storia della città e del territorio, che hanno avuto alterne fortune, quali "Storia di Venezia" (ideato dal compianto Giuseppe Del Torre, successivamente gestito da Federico Barbierato ed ormai non più attivo, anche se alcune sezioni del sito restano on line, pur non più aggiornate da tempo) e "Storia di Firenze" (ideato e diretto da Marcello Verga e Andrea Zorzi; il sito nella sua integralità è tuttora on line, ma non viene più aggiornato in quanto il progetto è stato recentemente chiuso). "Storia della Campania" è integrata nell'ambito della collana digitale La “Ruota dei libri”: corpora, repertori e dizionari online delle Edizioni CLORI ed è aperta al contributo di tutti gli interessati, nonché al dialogo, all'interazione e al confronto con essi, nella convinzione che la costruzione di reti di collaborazione e di aggregazione culturale possa assolvere alla fondamentale funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, sviluppando così compiutamente l'ideale dell'educazione permanente, in coerenza con le finalità statutarie dell'Associazione CLORI.

Struttura

"Storia della Campania" è strutturata in diverse sezioni. In considerazione del carattere di work in progress del progetto e della flessibilità consentita dalla sua collocazione in rete, questa strutturazione non è definitiva e potrebbe subire importanti cambiamenti in corso d'opera. Le sezioni attive, allo stato attuale, sono le seguenti:

  • Dizionari e repertori: dizionari e repertori storici con voci biografiche e tematiche.
  • Fonti: edizioni di fonti storiche, accompagnate da commento e inquadramento storico e storiografico.
  • Strumenti e percorsi: bibliografie, cronologie, cronotassi, cartografie storiche, percorsi e approfondimenti tematici.
  • Biblioteca: raccolta in formato digitale di volumi, articoli e contributi, liberi da copyright e di difficile reperimento.
  • Note e letture: recensioni, letture critiche, segnalazioni editoriali, rassegne e interventi su tematiche di interesse (anche di attualità).
  • Sitografia: liste e descrizioni di siti web di interesse.

Infine, la pagina Multimedia consente di accedere a video, audio e altri prodotti multimediali a cura dalla nostra redazione o di interesse, con gli opportuni rimandi ai canali social, mentre nella pagina Eventi sono segnalate le iniziative organizzate dal nostro portale per la diffusione della cultura e dei risultati della ricerca (quali conferenze, presentazioni di libri, workshop etc.).

PAGE CREATED BY DANIELE SANTARELLI | STORIADELLACAMPANIA.IT © 2019-2020

Hinc felix illa Campania est, ab hoc sinu incipiunt vitiferi colles et temulentia nobilis suco per omnis terras incluto, atque (ut vetere dixere) summum Liberi Patris cum Cerere certamen. Hinc Setini et Caecubi protenduntur agri. His iunguntur Falerni, Caleni. Dein consurgunt Massici, Gaurani, Surrentinique montes. Ibi Leburini campi sternuntur et in delicias alicae politur messis. Haec litora fontibus calidis rigantur, praeterque cetera in toto mari conchylio et pisce nobili adnotantur. Nusquam generosior oleae liquor est, hoc quoque certamen humanae voluptatis. Tenuere Osci, Graeci, Umbri, Tusci, Campani.
[Plinius Sen., "Nat. Hist." III, 60]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

Storia della Campania. Risorse in rete per la storia del territorio e del patrimonio culturale
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241686 | DOI 10.5281/zenodo.3408416

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License